Verso uno statuto dei lavori?

Il nostro diritto del lavoro ha un disperato bisogno di una riforma degli ammortizzatori sociali che riconosca tutele e diritti anche ai lavoratori a tempo determinato, per evitare che la flessibilità si trasformi in precarietà. Marco Biagi lo sapeva bene e per questo, fin dal 1996, aveva elaborato una Bozza di Statuto dei lavori. Da allora sono passati dodici anni, Marco Biagi non c’è più e la sua proposta è rimasta nel cassetto. In compenso è arrivata una devastante crisi  economica che oggi colpisce anzitutto quei lavoratori che Biagi voleva tutelare. Ora il Governo deve reagire, perchè non comincia dallo Statuto?