Merito: questa è la prima generazione che lo vuole

Dicono che gli studenti che hanno protestato in questi giorni hanno le idee confuse. Ed è difficile dar loro torto se si guardano molte delle interviste diffuse dai telegiornali. Poi, però, se si ascoltano gli slogan e si leggono gli striscioni di chi protesta, ci si rende conto che questa è la prima generazione che inneggia al merito. Mentre i padri, nel ’68, scendevano in piazza in nome dell’uguaglianza. I giovani di oggi si mobilitano per il merito. E non mi sembra una differenza di poco conto…..