E’ meglio salvare il sistema finanziario o far decollare il servizio sanitario nazionale?

Ancora sotto shock per l’inaspettato crollo della borsa, molti commentatori parlano di crisi del capitalismo e con essa di fallimento del libero mercato. E per questo invocano un ritorno dello Stato per salvare un sistema finanziario vicino al collasso. Il problema, però, è che questo ritorno dello Stato è incredibilmente costoso. Il piano Paulson prevede lo stanziamento in due anni di almeno 1.500 miliardi di dollari. Più di quanto servirebbe per garantire ai cittadini una pensione contro la povertà o le cure mediche gratuite contro le malattie. Voi che ne pensate?